L’arte……macchiata di sangue

29 Ott

Il mondo è impazzito completamente… non esiste più il concetto che designa perfettamente le cose. I concetti sono sfumati, confusi, per giustificare la follia e la sete di sangue che alcuni individui serbano e manifestano con elegante disinvoltura. Così un bel giorno si è chiamata “arte” lo scempio diffuso da tale Guillermo Habacuc Vargas… non ricordatevi il nome, non è bene che si ricordi tale individuo…il nome è solo per designare la diffusione di una malattia mentale, espressa da un individuo, seguita purtroppo da molti. Perché si può puntare il dito contro l’assassino altrettanto quanto i suoi complici:e si può essere complici di un assassino anche tacendo semplicemente il delitto di cui si è stati testimoni.
Questo tizio, proveniente dalla Costa Rica e che da piccolo voleva fare l’artista,dato che non aveva strumenti né tantomeno capacità per dimostrare di essere un vero talento, che idea geniale ha?
Esporre nell’angoletto di una specie di museo un cane affamato, vietando a tutti i visitatori di dargli da mangiare e da bere, per farlo morire a poco a poco… perché la morte ed i maltrattamenti sono una sublime forma d’arte a cui si possa assistere.
Non credete?
C’è certamente un significato anche in questa esposizione.
Un significato che giustifica ( io direi fa finta di giustificare) la banalità del male… un cane innocente, indifeso, e con sentimenti paragonabili a quelli di un essere umano, può essere sacrificato senza alcun problema per rappresentare la sofferenza di un popolo.
La sofferenza, la penuria dei bisogni primari dovrebbero insegnarci ad essere più sensibili verso ogni forma di vita che ci circonda: invece no, in alcuni individui rendono insensibili, disumanizzano, rendono inutili, nocivi.

Il cane che muore di fame, ignaro del perché di questa assurda privazione, rappresenta la Costa Rica nella manifestazione artistica dal titolo “Bienal Centroamericana Honduras 2008”.
Un sito si sta impegnando per boicottare le esposizioni di questo “artista”
decisamente malato di mente e non farlo partecipare a nessun altro evento:
http://www.petitiononline.com/13031953/petition-sign.html
A voi costa solo un click e segnare il vostro nome, niente di più semplice.
Non è possibile farsi promotori di diritti umani ledendo i diritti di altri esseri viventi.
L’arte non può diventare la scusa per manifestare i propri istinti crudeli nei confronti dei deboli e degli indifesi. Nel blog che sponsorizza la sua arte i commenti per fortuna si sono fatti sentire, ma visto che gli insulti erano parecchi hanno deciso di chiudere la libertà di manifestare la propria rabbia( se volete vedere lo scempio andare su questa pagina
http://www.marcaacme.com/blogs/analog/index.php/2007/08/22/5_piezas_de_habacuc )
Il cagnolino si chiamava Natividad…Habacuc ha pagato dei ragazzini per catturarlo.
Si è esibito a questa manifestazione lasciandolo morire di fame… lo scopo era proprio farlo morire di fame, sotto l’occhio di tutti.
Durante la macabra esibizione delle persone hanno chiesto la liberazione del povero animale ma l’”artista” ovviamente ha rifiutato.
Il messaggio sopra il cane morente? Una scritta fatta di crocchette che riportava la frase:”Sei quello che leggi” vale a dire tu leggi delle crocchette quindi “sei nient’altro che semplici crocchette”.
Un messaggio decisamente irrazionale e senza senso per cui si è lasciato morire un cane privandolo delle cure necessarie.
Del resto, si giustificano i collaboratori dell’assassino, ormai il cane era ammalato d’inedia quindi anche in una condizione normale non avrebbe accettato né cibo né acqua. E anche questo era il messaggio:
i poveri cani o muoiono o si lasciano morire.
Sfido io se non c’è nessuno che lo porti in una clinica e gli fornisca flebo facendo il possibile per salvarlo.
Ho visto il sito di questa persona… è anche un “musicista”.
Produce musica infernale, in realtà suona solo il chiasso, non si tratta nemmeno di heavy metal, è un genere paragonabile a pentole che cadono per terra.
Nel sito pubblica immagini inquietanti, come bamboline dal viso deformato, e lui ed il suo gruppo si vestono da sadomasochisti.
Avrei voluto scrivergli che se ama tanto la morte tanto vale provarla su se stesso non condannare gli altri, ma sarebbe stato inutile.
Le persone folli non ascoltano che la propria follia, ciò che mi fa restare basita è che gli assassini abbiano sempre la libertà di esprimersi e di nuocere al prossimo finché essi stessi non crepano.
Firmate la petizione per favore,
http://www.petitiononline.com/13031953/petition-sign.html
seppelliamo nel silenzio qualsiasi forma di espressione di questi soggetti capaci solo di far del male,ma non seppelliamo nel silenzio le tracce della loro violenza così da poterle fermare una volta per tutte.
Ulteriori info su dove lanciare le vostre proteste
Dove si terrà l’esibizione:
Centro Nacional de la Cultura – Antigua Fábrica Nacional de Licores.
Avenida 3, calle 15/17. San José, Costa Rica. – Teléfono: (506) 257 7202 / 257 9370 – Fax: (506) 257 8702
Email Address: info@madc.ac.cr

Inoltre vi do l’indirizzo di un’altra galleria d’arte che espone le opere di questo assassino e ha anche il coraggio di venderle. Se volete fare in modo che questa galleria lo cancelli dalle liste dei suoi artisti scrivete anche a : info@jacobkarpio-galeria.com

I am writing regarding the horrifying actions of Guillermo Habacuc Vargas,who paid local children to catch a dog on the street and then confined,starved and publicly displayed the dog as an “art” exhibit until the innocent animal died of starvation.I along with many people world wide am outraged that Guillermo habacuc Vargas has been selected to represent Costa Rica in “Bienal Centroamericana Honduras 2008”,This man is by no definition of the word an artist he is a criminally insane sadist and enjoys inflicting prolonged suffering upon his innocent victims.he is a danger to all of society as it is well documented that those with the capacity to intentionally cause harm to an animal have the same capacity to harm humans.To state that this animal would have died eventually of natural causes is unjustifiable and beyond logical,rational thinking.To allow Guillermo habacuc Vargas to represent Costa Rica in Bienal Centroamericana Honduras 2008 will in no way benefit Costa Rica,the world is watching and the actions of this so called artist has brought much negative assumptions as to the humanity of the people of Costa Rica and the fact that the many witnesses of this animals suffering did nothing and that the organizers of this event allowed this rather than taking action to see that Guillermo Vargas be criminally charged with animal abuse is sending the world a message that Costa Rica consists of a cruel,uncivilized society that has no regard for life but enjoys viewing and contributing to the loss of life.Each and every person who knew of and witnessed the suffering of this innocent dog is equally as guilty of causing it’s uncalled for death.
And to let this crime go unpunished and instead be awarded by Guillermo Vargas representing Costa Rica in Bienal Centroamericana Honduras 2008 is unacceptable and shameful not only to Costa Rica but to all participants of this event.I urge you,do not condone the heinous actions of Guillermo Vargas by allowing him to participation in Bienal Centroamericana Honduras 2008.He should be jailed and prosecuted to the fullest extent of law for this animals death,not representing Costa Rica as an artist for he is not an artist and to refer to him as such is an insult to all true artists.
Sincerely,
IL TUO NOME
(dal Blog di AIUTACI.AD.AIUTARLI)

La pazzia dell’arte contemporanea mi fà rabbrividire, sarà perche sono ancora legato da vecchi schemi, vedi Carracci,De Chirico, Leonardo ecc, ma quì rasentiamo la malattia mentale, non ho parole solo insulti

pubblicato su lisistrata 

12 Risposte to “L’arte……macchiata di sangue”

  1. nelsoncocker ottobre 30, 2007 a 6:03 pm #

    io non ho parole
    ma questo tipo quanto deve soffrire nella sua vita? perchè per certe cose ci vuole davvero un crostone sul cuore…

  2. shikafabi ottobre 31, 2007 a 12:38 am #

    Sono senza parole…

  3. Caramon novembre 1, 2007 a 5:49 pm #

    uddio..senza parole..ma quanto fa schifo l’uomo………

  4. nicoletta novembre 15, 2007 a 12:28 am #

    io sarei uscita dal museo,sarei rientrata con una spranga di ferro e lo avrei costretto a sciogliere il cane ,avrei portato il cane via e poi sarei rientrata distuggendogli tutto e attaccare lui ad una corda e lasciarlo li a motire di fame e di sete.e come diceva ghandi…..la civiltà di una popolazione si vede nel comportamento che si ha con gli animali…..

  5. ornella dicembre 14, 2007 a 12:31 am #

    assurdo!

  6. optothpowly marzo 3, 2008 a 4:09 pm #

    Hello there.
    Just found your site. Great job!
    I like it much.
    look here http://live.com

  7. chiara marzo 27, 2008 a 9:26 pm #

    la vera arte è fatta d amore e nn di odio!il mio cuore il mio spirito sanno amare..l uomo fa schifo perchè è dotato di GRANDI POTENZIALIT di una grande mente e di una grande coscenza che dovrebbero essere dei grandi doni ma egli fa della sua consapevolezza e delle sue capacità di creare un arma di morte!è capace di guarire e di fare del male ma nn di amare davvero!in questo momento sono qui con i miei tre cagnolini che per me sono come dei fratelli e sorelle e continuano a guardarmi perchè vogliono i biscotti e nn sono mai sazi…li guardo negli occhi e in loro vedo amore puro perchè sono naturali veri e incoscenti della brutalità umana ma ci amano lostesso e ci sono sempre vicini e quando piango il mio gatto e i miei cani vengono a consolarmi a fare le fusa e darmi i baci…loro sono VERO AMORE LORO SONO ARTE PERCHè L ARTE è LA COSA PIU PURA PIU NATURALE CHE ESITE AL MONDO!IO LI STIMO E VORREI ESSERE COME LORO…CHE SONO COME DEI BAMBINI PICCOLI E INGENUI ..

  8. Ornella - Legnano Italy aprile 9, 2008 a 10:53 am #

    Non ho parole per esprimere quanto la mente umana abbia superato ogni limite………………..

  9. angelica aprile 11, 2008 a 1:51 pm #

    sotto la lettera che ho inviato in spagnolo ai tre indirizzi sottostanti( tradotta anche nelle versioni in italiano e inglese così potete farla girare per il mondo):

    bienalcostarica@gmail.com

    info@madc.ac.cr
    info@jacobkarpio-galeria.com

    A la Bienal Centroamericana Honduras 2008
    Les escribo para espresar mi consternacion e mi indignacion por su invitacion al senor Guillermo Habacuc Vargas
    a participar en la Bienal 2008.
    El ano pasado, al senor Vargas se le fue permitido desarrollar un proyecto de inusitada crueldad en el cual torturò a un pobre ser inocente negandole de comer y de beber, y provocandole una muerte espantosa. Una accion que non puede en absoluto considerarse ‘Arte’, sino solamente un penoso intento para ganar la atencion por parte de un individuo que, de otra manera, resultaria desconocido al grande publico! En mi pais, Italia, tan como en casi toda Europa, America del Norte y muchos otros paises, consideramos el maltratamiento a los animales un gesto incivil y es un crimen punible hasta con la carcel.
    En un mundo aun mas afligido por guerras y conflictos, seria oportuno proponer, en eventos importantes como la Bienal, ejemplos positivo, y non justificar e instigar a violencias y torturas.
    La absoluta maldad del gesto del senor Vargas non puede ni deberia ser premiada con una invitacion, sino ser punida con la interdiccion perpetua de cualquier futura exposicion!
    Puedo asegurarles que segun la opinion mondial no se puede estar orgullosos de ser representados por personajes negativos como el senor Vargas. Cuesta Rica es un pais estupendo que merece representantes dignos del aprecio y de la estimacion del mundo.
    Por lo tanto, les pido que, en cuanto organizadores, vuelvan a reflexionar sobre lo que ocurrio el ano pasado y anulen la invitacion al senor Vargas!
    Gracias

    Alla Bienal Centroamericana Hondura 2008

    vi scrivo la presente per esprimere il mio sgomento e indignazione alla notizia dell’invito alla partecipazione alla Bienal 2008 del sig.Guillermo Habacuc Vargas.
    L’anno scorso, al sig. Vargas è stato permesso di realizzare un suo progetto di una crudeltà indicibile che, tramite la tortura di fame e sete ha portato un essere vivente innocente a una morte agghiacciante.
    Tale gesto non può essere in alcun modo essere definito “Arte” ma è solo un patetico tentativo di far parlare di sè di una persona che altrimenti passerebbe inosservata e resterbbe sconosciuta al grande pubblico!
    Nel mio paese, l’Italia, così come in quasi tutta Europa, Nord America e tanti altri stati, il maltrattamento di animali è considerato un gesto di inciviltà ed è riconosciuto come reato penale, perseguibile e punibile con l’incarcerazione.
    In un mondo sempre più afflitto da conflitti e guerre sarebbe più opportuno cercare modelli positivi da mostrare in eventi così importanti e di grande portata come lo è la Bienal e non legittimare e istigare alla tortura e alla violenza.
    L’assoluta malvagità di tale gesto non può e non deve essere premiato con l’invito del sig. Vargas a partecipare al vostro evento bensì punito con il divieto definitivo a prendere parte a qualsiasi fiera ed esposizione futura!
    Vi assicuro che agli occhi del mondo non c’è assoultamente nulla di che andare fieri nell’essere rappresentati da personaggi negativi quali sig. Vargas! La Costa Rica è un paese stupendo che merita di essere rappresentata da un esponente degno della stima e apprezzamento del mondo!
    Chiedo quindi a voi organizzatori di ripensare sull’avvenuto e ritirare l’invito al sig. Vargas alla Bienal!
    Grazie

    To Bienal Centroamericana Honduras 2008
    I am writing you in order to express my indignatione and astonishment at the news that Guillermo Habacuc Vargas has been invited to participate to the 2008 Bienal.
    Last year, Mr. Vargas was permitted to set up an extremely cruel project that through the torture by hunger and thirst led an innocent creature to a dreadful death .
    This gesture cannot under any circumstances be considered as “Art” but only a pathetic attempt to gain the visitors’ attention made by someone who would otherwise be ignored and remain unknown to the public.
    In my country, Italy, as in most Europe, North America and many other countries, abuse and torture to animals are considered signs of incivility and are treated as a penitentionary crime punished with imprisonment.
    In a world that is further and further afflicted by conflicts and wars it would be reasonable to search for positive examples and models to exhibit at such important and extensive shows such as the Bienal, and not legitimate and istigate toward torture and violence.
    The absoulte cruelty of Mr. Vargas doing cannot and should not be prized with an invitation for Mr. Vargas to participate to your Bienal, but punished definitively forbidding to him to take part in any future exhibition and show.
    I can assure you that to the eyes of the world there’s nothing to be proud of at being represented by negative people such as Mr. Vargas! Costa Rica is a wonderful country and it deserves to be represented by someone worthy of the exteem and appreciation of the world!
    I therefore ask you, as the organizers of the event, to rethink over what happened last year and cancel your invitation to Mr. vargas to the Bienal!
    thank you
    sincerely,

  10. paola aprile 29, 2008 a 12:26 am #

    Uniti , si puo fare qualcosa.

  11. Ludovica de Caris dicembre 20, 2008 a 6:26 pm #

    Finalmente si presenta la possibilità di fermare un mostro!! mesi fa avevo ricevuto una mail che denunciava questa vergogna e l’ho girata a tutte le associazioni animaliste e ambientaliste che ho trovato su internet ma non ho ricevuto alcuna risposta. Ero furbonda perchè non riuscivo a trovare una soluzione. Quando leggo queste mostruosità mi rendo conto che non significa niente la parola essere umano. Quei depravati – l’orrido “artista” non ha agito da solo, ha avuto un mondo di altri mostri che l’ha appoggiato che è ugualmente responsabile!!! – sono, per definizione, esseri umani? Ringrazio chi ha organizzato questa raccolta di firme.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Guillermo Habacuc Vargas, perseverare è diabolico « Il miglio verde - aprile 12, 2008

    […] Guillermo Habacuc Vargas, perseverare è diabolico Ci risiamo, l’organizzazione della Bienal Centroamericana Hondura 2008, ha invitato quel becero personaggio, che ha fatto la macabra performance con un cane vedi questo post […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...